Pasta di Zucchero - Sugar PasteCi sono 4 prodotti.

LA PASTA DI ZUCCHERO

Un po’ di Storia

La Pasta di Zucchero (Sugar Paste in UK - Rolled Fondant o Fondant Icing in USA) nasce certamente nel mondo anglosassone, nel Regno Unito prima, espandendosi poi in USA, Australia, Nuova Zelanda e infine nell'America del sud.

Dal XVII al XIX secolo il termine Glassa (Icing) di solito indicava che una torta era di Marzapane.
Il Marzapane era soprattutto un alimento per le feste ed era considerato sia una sostanza alimentare sia un delizioso alimento.
Come sostanza era come l’odierna Pasta di Zucchero e si prestava ad essere modellata e scolpita in splendidi centrotavola.
Poteva essere stesa, tagliata, impressa, essiccata, e ad essa si poteva aggiungere frutta candita o spezie.
Poteva anche essere ricoperta di glassa e asciugata in un forno caldo prima di ulteriori guarnizioni.

Pare che una specie di pasta zuccherina già esistesse nel '700 in Inghilterra ma la versione attuale della Pasta di Zucchero è certamente ben diversa e si affermò dopo gli anni ottanta del ‘900 : precedentemente le torte erano decorate con la Crema al Burro (Buttercream).
La Pasta di Zucchero in pochi anni si diffuse rapidamente anche perché, oltre a servire come copertura, per l’estrema modellabilità può essere impiegata per infinite creazioni e, a differenza del vecchio pastigliaggio, non richiede una lunga asciugatura.


Caratteristiche ed Utilizzo

La Pasta Di Zucchero (abbreviata in Pdz) è un composto principalmente a base di zucchero con aggiunta di gelatina e glicerina e dalla consistenza morbida e lavorabile (simile alla plastilina/pongo) che la rende ideale per creare le sfoglie con cui ricoprire torte, cupcakes e biscotti.

Lavorazione : La Pasta di Zucchero è appiccicosa quindi prima di iniziare a lavorarla è importante pulire bene il piano di lavoro cospargendolo con zucchero a velo.

Per la Copertura stendere la Pdz in una sfoglia grande abbastanza da coprire tutta la superficie della torta e fino a raggiungere uno spessore di circa 3 o 4 mm. (per le torte normalmente alte dai 7 ai 10 centimetri mentre per torte più alte lo spessore sarà di 1/2 mm. in più).
Adagiare la Pdz sulla torta facendola dapprima aderire al top della torta e ai primi 3 cm dei lati (questa operazione permette di bloccare la Pdz alla torta impedendogli di allungarsi e quindi di rompersi), poi proseguire nella copertura completa.
Al termine tagliare l’eccesso di Pdz intorno alla torta.
Per riparare degli eventuali Punti di rottura della Pdz : ammorbidire un po’ di Pdz con una goccia d’acqua e lavorarla fino a formarne una ‘’cremina‘’ con cui riempire il punto di rottura lisciando fino alla sua amalgama completa.

Prima di ricoprire le torte con la Pasta di Zucchero glassare con Crema al burro o Ganache al cioccolato (da evitare assolutamente Crema pasticcera, Mascarpone e Panna perché la loro umidità potrebbe sciogliere la Pasta di Zucchero).
La Glassatura serve per rendere la superficie della torta regolare e liscia isolando inoltre la parte interna umida della torta dalla pasta di zucchero che diversamente inumidendosi tenderebbe a sciogliersi.

La Pasta di zucchero si conserva a temperatura ambiente (non in frigorifero altrimenti si indurisce) chiusa in un sacchetto per alimenti e risposta in un contenitore al riparo così da luce, fonti di calore, aria e umidità.

Per la durata della conservazione seguire le indicazioni di scadenza sulla confezione e attenendosi alle indicazioni per la sua conservazione (vedi sopra) la si può riutilizzare. In ogni caso l’ingrediente principale è lo zucchero che è un ottimo conservante.

Per riutilizzare una PDZ conservata e che nel frattempo si è indurita, metterla in un forno a microonde a 650 watt per 5 o 10 secondi e tornerà alla morbidezza originaria
Quando vorrete riutilizzare la Pdz,

Sotto-categorie

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Acquista

Pubblicità

Nuovi prodotti

Nessun nuovo prodotto in questo momento

Newsletter